BLOG SALUTE

Ricercatori: ecco i supercibi naturali per la lotta contro il cancro alla prostata ...

Tre ricerche indipendenti condotte tra il 2004 e il 2009 hanno individuato il tè verde, la curcuma, il pomodoro e i broccoli combinati, come i primi “supercibi” contro il cancro alla prostata. I ricercatori del Wisconsin, guidati da Vagar Mustafa Adhami, hanno offerto una sostanziale evidenza che i polifenoli del tè verde sono efficaci nella prevenzione e nel trattamento del cancro della prostata. Nel frattempo, i ricercatori del Kentucky, guidati da Damodaran Chendil, hanno reso nota l’efficacia della curcumina, componente principale della curcuma, come radiosensibilizzante. Allo stesso modo, Kristie Canene-Adams e il suo team di scienziati provenienti da Illinois e Ohio, hanno documentato l’efficacia della combinazione di pomodoro-broccolo, contro la malattia temuta dagli uomini.
Polifenoli del tè verde contro il cancro alla prostata

La glicoproteina secreta dalla ghiandola prostatica, chiamata antigene prostatico specifico (PSA), è il marcatore clinicamente più utilizzato nella rilevazione del cancro prostatico. Il livello di PSA sierico è diminuito da agenti che abbassano il livello di testosterone. Tali agenti includono leutenizing ormone-agonisti dell’ormone rilasciante, antagonisti e anti-androgeni, così come gli inibitori della 5a-reduttasi. Il tè verde è considerato un “super alimento” contro questo tipo di cancro, perché il suo contenuto di polifenoli è in grado di diminuire i livelli di PSA in cellule umane di cancro della prostata in un mezzo di coltura. L’effetto dei polifenoli moderatamente solubili in acqua su livelli di PSA è dose-dipendente. Inoltre, la sua componente, epigallocatechina gallato (EGCG), contribuisce alla sua efficacia contro il cancro alla prostata e altre forme di cancro.
La curcumina nella curcuma
La curcumina è un naturalmente ricca di carotenoidi e polifenoli che possono essere isolati dalla Curcuma, un rizoma. Grazie alla loro struttura, i carotenoidi sono decontaminanti da radicali liberi, sono ideali antiossidanti e ricostituenti del sistema immunitario dei vertebrati, inclusi gli esseri umani. La curcumina è anche un efficace anti-batterico e anti-cancerogeno.Diversi studi hanno dimostrato che la curcumina inibisce la crescita di un certo numero di tumori quando usato in combinazione con la radioterapia. Nel cancro della prostata, la curcumina supera l’effetto dell’espressione genica prosurvival indotta dalla esposizione di cellule tumorali a radiazioni.
Pomodori e broccoli
Sebbene il Canene-Adams studio sia stato condotto sui ratti, i risultati sono incoraggianti, perché solo pomodoro e broccoli in monoterapia hanno ridotto la crescita del tumore del 34% e 42%, rispettivamente. Tuttavia, quando pomodoro e broccoli sono stati combinati nella dieta, la proliferazione di tumore è diminuito del 52%.

In conclusione, il tè verde, curcuma, pomodori e broccoli sono i migliori ” supercibi ” scientificamente dimostrato, per combattere il cancro alla prostata. Ci sono anche altri alimenti che funzionano contro il cancro alla prostata tra cui succo di melograno, altre verdure crocifere come cavoletti di Bruxelles, cavolo cinese e cavolfiori, zenzero e soia. Molti scienziati di oggi stanno tornando a rimedi naturali, glamour come “supercibi”, per la lotta contro diverse malattie.

http://www.medimagazine.it/supercibi-naturali-per-la-lotta-contro-il-cancro-alla-prostata/

Le Malattie Moderne