BLOG SALUTE

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 905
JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 1130

Le alternative al latte vaccino, il latte di mandorla, soia e cocco. Ecco le proprietà!

E' ricco di calcio e vitamina D e contiene molte proteine e grassi buoni: se, da una parte, il latte è l'alimento per eccellenza legato alla sana crescita di bambini e ragazzi, dall'altro sono sempre di più le persone intolleranti o allergiche al lattosio. Secondo la Food Allergy Initiative, la più grande organizzazione non profit statunitense per la ricerca sulle allergie alimentari, quella al latte vaccino è l' allergia alimentare più comune nei neonati e nei bambini. Se per secoli e secoli le uniche tipologie di latte erano quelle provenienti da animali (perlopiù mucche, ma anche capre e pecore), attualmente esistono diversi tipi di latte "alternativo" per soddisfare le esigenze degli intolleranti e degli allergici al lattosio e di tutti coloro che, come i vegani, non consumano nessun prodotto di origine animale (tra cui uova, latte e miele).

Attenzione, avvertono però i nutrizionisti: i vari tipi di latte alternativo non posseggono le stesse caratteristiche nutrizionali del latte vaccino. E' bene, quindi, in caso di intolleranze o allergie al lattosio, provvedere mediante il consumo di altri alimenti ai giusti introiti giornalieri soprattutto di calcio e vitamina D. Ma quali sono i vari latte "alternativi" in commercio? Messo a punto appositamente per gli intolleranti, c'è il latte "lattosio-free", ovvero senza lattosio. C'è poi il latte di soia, prodotto dal fagiolo di soia, con un profilo nutrizionale simile al latte vaccino (8-10 grammi di proteine per porzione), e spesso fortificato con calcio, vitamine A e D e riboflavina. Il latte di mandorle, formato da mandorle tritate e acqua, ha meno proteine del latte di mucca e di soia, ma una consistenza molto simile e un sapore gradevole; a causa del suo scarso contenuto in diverse vitamine (eccezion fatta per la vitamina E, presente in buone quantità), minerali e acidi grassi, non è però una valida alternativa per i bambini piccoli. Anche il latte di cocco, privo di soia e glutine, è una valida alternativa per le persone con più allergie alimentari. Dal punto di vista nutrizionale non è però equiparabile al latte di mucca: una tazza di latte di cocco contiene 80 calorie, 1 g di proteine e 100 mg di calcio mentre 1 tazza di latte di mucca scremato contiene circa 100 calorie, 8 g di proteine e 300 mg di calcio.

Fonte: Il Sole24Ore

Le Malattie Moderne