BLOG SALUTE

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 905

Nicholas Perricone, il guru americano: "Ecco perché la pasta fa male. Più verdure, grassi e pesce"

Guerra alla Pasta. Per decenni abbiamo sentito dire che un piatto di rigatoni sono il pilastro di qualsiasi alimentazione sana. Pare che abbiamo sbagliato tutto: i carboidrati, zuccheri complessi, in America sono diventati il nemico pubblico numero uno. Quella di Nicholas Perricone in realtà non è una battaglia contro un buon piatto di spaghetti, ma una crociata contro l'eccesso di zuccheri e cibi ad alto indice glicemico. Questi più dei grassi sono i veri cibi dannosi per il corpo. In America, Perricone è il più celebre dermatologo-nutrizionista, la massima autorità in materia di nutrizione avanzata, super-alimenti e anti-età. La parola nutriceutica è una sua invenzione. Il suo negozio monomarca di New York, sulla Madison Avenue, sembra una boutique di alta moda al pari delle altre griffe della porta accanto. Ma al di là del marketing e del glamour, dietro le teorie di Doctor Skin (Dottor Pelle) ci sono decenni di studi e ricerche sulla salute e sulla bellezza: le sue teorie sono sempre quelle più all'avanguardia. E' stato tra i primi a teorizzare la bontà degli Omega 3, gli acidi grassi del pesce, quando ancora nessuno aveva nemmeno sentito nominare la parola Omega 3, e oggi te la trovi stampata anche sul latte al supermercato.

Per la prima volta, Perricone parla con un giornale italiano. In questa intervista esclusiva a CorporeSano Magazine condensa la sua dottrina: evitare tutti i cibi che causino un rimbalzo glicemico. Sì alle proteine, ma non a qualsiasi tipo come tante diete ora in voga invitano a fare. Solo proteine nobili di altissima qualità. E abbondare con gli anti-ossidanti: tutto quello che è colorato fa bene. Bastano tre giorni della sua super-dieta, promette, e già si vedono i primi risultati sul corpo. Sarà vero? Dottor Perricone, quali sono i benefici della nutriceutica? Negli ultimi anni la ricerca scientifica sull'alimentazione ha fatto passi da gigante: è finito il tempo degli integratori "One-A-Day", le famose pillole multi-vitaminiche che promettevano di fare tutto con una semplice pastiglia. Oggi si è scoperto che l'insieme di ultra-nutrienti, come anti-ossidanti supermirati, aminoacidi, vitamine e minerali può fare di tutto dall'affinare le nostre capacità intellettive, riparare il corpo a livello cellulare, aumentare la capacità di bruciare grassi, regolare il livello di zuccheri nel sangue, aumentare la massa magra, migliorare l'umore, ripristinare la memoria. Tutte cose che si perdono o che si deteriorano con l'età. Qusta è la nutriceutica: molti di queste sostanze penerano direttamente nella cellula dove combattono i radicali liberi e abbassano le infiammazioni. La somministrazione dei giusti integratori può mantenerci più giovani dell'età scritta sulla carta di identità. Integratori di alta qualità posono (in associzioen a una alimentazione anti-infiammatoria) creare la bellezza dall'interno del corpo. E' importante la varietà dei nutrienti: quando lavorano in modo sinergico aumentano le loro proprietà. Sfortunatamente la dieta da sola non basta: occorre integrare le vitamine e gli antiossidanti contenuti negli alimenti con prodotti esterni per aumentarne l'efficacia.

Cosa dovremmo mangiare allora? E cosa no? In aggiunta alle vitamine e ai minerali suggeriti, una buona integrazione alimentare per la bellezza dovrebbe contenere un potente anti-ossidante e sostanze quail l'acido Alga-Lipoico, gli esteri della Vitamina C, il coenzima Q-10, gli acidi grassi essenziali Omega-3, la N-Acetil Carnitina, l'acido linoleico e la Benfotiamina. Sembra un elenco farmaceutico di sostanze chimiche dal nome impronunciabile e dal significato ancora più oscuro. Parlando all'uomo della strada, quali alimenti aiutano a prevenire malattie e invecchiamento? I miei decenni di ricerche hanno dimostrato che c'è una correlazione tra l'infiammazione e linvecchiamento. E questa correlazione è il singolo fattore scatenante più importante per malattie legate all'età come disturbi al cuore, diabete, Alzheimer, artrite e alcune forme di cancro. Sul lato estetico questa combinazione è la causa di rughe e pelle avvizzita. Questo tipo di infiammazione non è la classica infiammazione a cui la gente pensa, tipo gengiva arrossata, ma è sub-clinica (ossia invisibile agli occhi) e avviene a livello cellulare. Causa danni, sprigionando i radicali liberi che accelerano l'invecchiamento danneggiando le cellule. Questa infiammazione può essere causata da un'alimentazione pro-infiammatoria (e lo sono tutte quelle che contengono carboidrati ad alto tasso glicemico), scompensi ormonali, stress, fumo, eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti. Ma si può controllare il livello di infiammazione corporea nel corpo seguendo un alimentazione che controlla il livello di zucchero e insulina. Evitare cibi che producano una reazione glicemica nell'organismo, ossia un repentino innalzamento dello zucchero nel sangue. Sono pro-infiammatori tutti i tipi di zuccheri, i cibi pre-cotti e processati, la pasta...

Fermi tutti. Sta parlando all'Italia, il paese della pasta, se ne rendo conto? È come dire a un americano di non mangiare più hamburger. E poi sono decenni che la Dieta Mediterranea viene esaltata come la migliore alimentazione al mondo... Fa male la pasta intesa come un eccesso di carboidrati ad alta risposta glicemica. Ma non c'è mai un solo nutriente che da solo scatena l'infiammazione. Gli italiani dormano sonni tranquilli. Sono il popolo che mediamente mangia meglio al mondo: possono dunque continuare a mangiare pasta, ma magari riducendone un poco il consumo. E' però importante sapere che esiste una serie di cibi pro-infiammatori che andrebbero eliminati o ridotti nell'alimentazione quotidiana: dolci da pasticceria e pasticcini, pane, prodotti da forno, snack come le gallette di riso e di masi, patatine fritte, stuzzichini salati (come bastoncini e pretzel). Sono tutti cibi che causano un rimbalzo glicemico altamente distruttivo nel corpo. La conseguenza? Accelerare I processi di invecchiamento di tutti gli organi de corpo, inclusa la pelle.

Ormai tutti reclamizzano gli anti-ossidanti. Sono dappertutto: qualsiasi prodotto sostiene di contenere preziosi anti-ossidanti. Sono tutti efficaci? Come evitare le bufale? I migliori antiossidanti sono quelli che proteggono le nostre cellule: i flavonoidi offrono la migliore protezione cellulare. I flavno sono unc acateogoria diepoifenili. Sitrvano nelle piante e fanno parte della categoria dei fito-farmaci. E' stato dimostrato che i polifenoli idrosolubili sono i migliori anti-ossidanti per la pelle e per la salute degli organi. Al momento la scienza ne ha catalogate più di 5mila varietà. La frutta e la verdura più colorata contengono il maggiore tasso di flavonoidi. Non esiste un anti-ossidante migliore di altri: la varietà è la migliore ricetta. Mangiare il maggior numero possibile di verdure e frutta diverse tra loro garantisce il miglior spettro protettivo contro tutti i tipi di radicali liberi.

Fonte: CorporeSano magazine

Le Malattie Moderne