BLOG SALUTE

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 905

Il resveratrolo dell'uva rossa, allunga la vita del 70%

Gli scienziati sono stati sorpresi dai notevoli benefici per la salute connessi con il resveratrolo. Questo nutriente unico trovato nella buccia dell’uva ha un potente effetto sull’espressione genetica dei mitocondri all’interno di ogni cellula. Il resveratrolo ha dimostrato di favorire positivamente la funzione mitocondriale, aiutare nella prevenzione del cancro, malattie cardiache e altre condizioni metaboliche.  I ricercatori hanno indagato per anni su quello che è stato tradizionalmente chiamato il paradosso francese e si riferisce a quanti nativi francesi sono in grado di fumare sigarette e bere alcol, mantenendo una buona salute. I ricercatori hanno osservato che queste persone bevono regolarmente vini fermentati e hanno trovato che il composto attivo nel vino rosso, chiamato resveratrolo, ha straordinari benefici per la salute. Il resveratrolo è un unico antiossidante polifenolico che si trova nelle bucce e semi di uva e in alcune bacche. Esso svolge un ruolo fondamentale nel sistema di difesa naturale della pianta contro gli infortuni, infezioni e malattie.

Il resveratrolo e l’espressione genica

Il resveratrolo ha dimostrato di avere un’influenza incredibile sulla espressione genica,con profondi effetti anti-invecchiamento. Esso imita gli effetti positivi della restrizione calorica ed estende la durata della vita. La maggior parte delle persone sono intimidite dalla restrizione calorica estrema e preferiscono ottenere gli stessi benefici anti-invecchiamento da una dieta ricca di antiossidanti e integratori come il resveratrolo. Un studio della Harvard del 2003 ha scoperto che il resveratrolo ha potenziato la durata della vita delle cellule di lievito del 70 per cento. Hanno poi ottenuto risultati simili con test sui nematodi e moscerini della frutta. La ricerca ha dimostrato che il resveratrolo è il primo composto riconosciuto, che possiede benefici anti-invecchiamento. Scienziati italiani nel 2006 hanno dimostrato che il resveratrolo potrebbe estendere la vita di oltre il 50 per cento in più specie avanzate di pesci.

La salute mitocondriale

Il resveratrolo ha dimostrato di attivare un gruppo di proteine mitocondriali della famiglia sirtuine in particolare (SIRT1). Diversi studi hanno dimostrato che l’attivazione di sirtuine determina un aumento del livello di mitocondri nel corpo. Questo gioca un ruolo importante nella produzione di energia, grassi e zuccheri e nella stabilità delo zucchero nel sangue. Con il miglioramento della glicemia, il corpo è maggiormente in grado di regolare l’insulina e altri ormoni che riducono l’infiammazione e migliorano la combustione dei grassi. I mitocondri controllano la funzione metabolica delle cellula. La capacità del resveratrolo di ridurre lo stress infiammatorio sui mitocondri e regolare il numeri mitocondriale, ha un impatto enorme sul tutto il corpo.

Gli integratori di resveratrolo dovrebbero essere assunti in dosi da 20 a 100 mg, per ottenere gli stessi benefici osservati nella maggior parte di questi studi. Il dosaggio di 20 mg al giorno è appropriato per adulti sani, mentre gli individui con cancro avanzato dovrebbero ottenere dosaggi nel range di 100-200 mg. Un grammo di vino rosso in media contiene circa 90 microgrammi di resveratrolo. Questo è 220 volte inferiore alla dose minima (20 mg) di supplementazione di resveratrolo: ci vorrebbero 41 bicchieri di vino rosso per ottenere il dosaggio supplementare minimo di resveratrolo utilizzato in questi studi.

Fonte: Medi Magazine

Le Malattie Moderne