BLOG SALUTE

Colorado Cancer Center: Estratto di semi d’uva uccide le cellule tumorali della prostata...

Una nuova ricerca suggerisce che un componente presente nell’estratto di semi d’uva è efficace nell’uccidere le cellule tumorali della prostata.
La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Nutrition and Cancer .
I ricercatori della University of Colorado Cancer Center hanno analizzato il potenziale dell’ estratto di semi d’uva (GSE) per le sue proprietà anti-cancro, negli ultimi 10 anni.
Ma se la ricerca precedente ha dimostrato l’efficacia dell’estratto di semi d’uva contro le cellule del cancro e come esso funziona, era sconosciuto l’elemento che produce questi effetti.
“Questo composto naturale, GSE, è una miscela complessa di polifenoli e finora è stato chiarito l’effetto dei suoi componenti biologicamente attivi contro le cellule tumorali”, spiega Alpna Tyagi, dell’Università del Colorado Skaggs School of Pharmacy and Pharmaceutical Sciences.
I ricercatori hanno individuato un composto estratto dai semi d’uva chiamato B2G2, che può indurre con successo la morte delle cellule del cancro alla prostata e delle cellule tumorali umane.

Nel nuovo studio, i ricercatori hanno scoperto che un componente di GSE, chiamato B2G2, è il più attivo contro le cellule tumorali.
Essi sostengono che isolare il composto dall’estratto di semi d’uva è molto costoso e richiede molto tempo e che sono necessari ulteriori esperimenti al fine di poter utilizzare questo processo.
Pertanto, hanno deciso di sintetizzare il composto B2G2 invece che estrarlo dai semi d’uva. Lo studio descrive come i ricercatori sono stati in grado di sintetizzare un quantitativo del composto molto più velocemente che se fosse stato purificato da GSE, inoltre, questo metodo si è rivelato molto più conveniente.
“Abbiamo dimostrato attività anti-cancro già in passato, dell’ estratto di semi d’uva, ma ora sappiamo che B2G2 è il suo ingrediente più biologicamente attivo e che può essere sintetizzato in quantità che ci permetteranno di studiare il meccanismo dettagliato della morte nelle cellule tumorali, che esso provoca ” afferma Tyagi.
B2G2, presente nell’estratto di semi d’uva, attiva con successo la morte delle cellule del cancro
Come parte dello studio, il team di ricerca ha testato il composto B2G2 sintetizzato, su cellule del carcinoma della prostata.
Il composto ha indotto la morte delle cellule tumorali, nota come apoptosi, e lasciato illese le cellule sane.
Questi risultati rappresentano un passo avanti verso la comprensione dei possibili effetti e dei meccanismi dei componenti attivi presenti nell’estratto di semi d’uva e della loro efficacia contro le cellule tumorali.

Tyagi aggiunge:
“Isolare e sintetizzare B2G2 è un passo importante perché ora abbiamo la possibilità di condurre ulteriori esperimenti con il composto puro.
I lavori in corso in laboratorio aumentano ulteriormente la nostra comprensione del meccanismo d’ azione di B2G2 e aiuteranno gli studi preclinici e clinici in futuro. “
Altre ricerche hanno inoltre riportato effetti positivi dei composti d’uva contro il cancro.

http://www.medimagazine.it/un-composto-nellestratto-di-semi-duva-uccide-le-cellule-tumorali-della-prostata/

Le Malattie Moderne