BLOG SALUTE

Ricerca: L’ importanza della vitamina D contro sclerosi multipla e malattie autoimmuni

L’ importanza della vitamina D contro diabete, osteoporosi e sclerosi multipla. Il dibattito sull’ esposizione al sole La questione dei danni provocati dal sole sta diventando un dibattito sempre più acceso soprattuto negli Stati Uniti dove sono in aumento le patologie legate alla carenza della vitamina D che si forma proprio grazie ai raggi Uvb e all’ esposizione al sole e aiuta a prevenire le malattie cardiache, agevola l’ assorbimento del calcio, contribuisce al buon funzionamento del sistema immunitario.

Al contrario, un deficit della vitamina D può causare debolezza muscolare, diabete e osteoporosi. L’ industria delle protezioni solari fa bene ad educare le persone sugli aspetti negativi del sole ma c’è anche il rovescio della medaglia, perchè le esposizioni al sole fanno anche molto bene. Da una ricerca statunitense emerge infatti che i bambini esposti al sole estivo per una media di 3-4 ore al giorno hanno un terzo di possibilità in meno di ammalarsi di sclerosi multipla, come riporta il volume 237 del British Medical Journal. L’ esposizione al sole infatti regala la vitamina D; per integrarla solo mangiando dovremmo abbuffarci di salmone circa 4 volte a settimana o bere 10 bicchieri di latte al giorno, lo conferma Michael Holick, autore del libro The Uv Advantage  dove spiega: una protezione solare 8 riduce del 95% la capacità di creare vitamina D dall’ esposizione al sole; per questo bisognerebbe godersi il sole per 5-10 minuti senza protezione solare in modo da favorire la formazione della vitamina D, e poi spalmarsi la protezione solare adeguata. Quindi basta esporre il 10% del corpo al sole per qualche minuto due volte a settimana senza protezione per fare il pieno di vitamina D.

Della stessa opinione è Simon Carter, che ha pubblicato Rise and Shine-Sunlight, Technology and Health (Berg Publishers), un libro che descrive come la società e la medicina hanno trasformato la nostra relazione col sole e la sua luce in un rapporto ambivalente. Vale la pena di riflettere sulla sua tesi: gli esperti dicono che i raggi solai sono pericolosi, però l’ abbronzatura è da sempre e ancora oggi considerata un segno di salute.

http://www.mondobenessereblog.com/2008/09/29/l-importanza-della-vitamina-d-contro-diabete-osteoporosi-e-sclerosi-multipla-il-dibattito-sull-esposizione-al-sole/



Le Malattie Moderne