BLOG SALUTE

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 905

I 5 antibiotici naturali e senza controindicazioni arrivano dalla natura

Dalla natura 5 potenti antibiotici naturali che non hanno bisogno di prescrizioni e non aggravano l’antibiotico resistenza denunciata dall’OMS: Aglio - L’aglio è stato usato in medicina da culture di tutto il mondo per migliaia di anni. In realtà, è stato utilizzato nel 1700 per scongiurare la peste. Possiede potenti proprietà antibiotiche, antivirale e proprietà antimicrobiche ed è in grado di aiutare a proteggere e facilitare la rimozione dei batteri nocivi. E’ anche un favoloso antiossidante naturale che distrugge i radicali liberi e supporta un sistema immunitario forte. L’ingrediente attivo dell’aglio, l’allicina, è il componente chiave per uccidere e allontanare i batteri nocivi. Tagliare l’aglio per attivare questi composti e mangiarlo crudo o consumarlo in un tè caldo o negli alimenti poco cotti. Argento colloidale è stato conosciuto come un antibiotico efficace per secoli. All’inizio del 1900, Alfred Searle, fondatore della società farmaceutica Searle, scoprì che poteva uccidere gli agenti patogeni più letali. Searle ha dichiarato che l’applicazione di argento colloidale a soggetti umani, ha ottenuto un gran numero di risultati sorprendenti. Il vantaggio principale è che è rapidamente fatale ai microbi e non ha azione tossica. Una recente ricerca ha anche affermato che l’argento colloidale può distruggere i microbi resistenti agli antibiotici, come l’MRSA, l’influenza aviaria e la SARS. 

L’olio di origano si prende cura di batteri patogeni senza influire sui batteri benefici. E ‘anche antivirale e antimicotico. L’ingrediente chiave antimicrobico nell’ olio di origano è il carvacrolo. È necessario assicurarsi che l’olio contenga almeno il 70 per cento di carvacrolo, al fine di essere efficace. L’ echinacea è stata utilizzata per trattare un’ampia varietà di infezioni per centinaia di anni. Tradizionalmente, è stata utilizzata per curare le ferite aperte, la difterite, avvelenamento del sangue e altre malattie correlate a infezioni batteriche. Oggi, questa potente erba è utilizzata soprattutto per raffreddori e influenza, grazie alla sua capacità di distruggere le forme più pericolose di batteri come lo Staphylococcus aureus , che provoca la MRSA mortale. Forse l’antibiotico più appetibile si presenta sotto forma di miele di manuka. Applicato localmente può uccidere una vasta gamma di agenti patogeni, tra cui MRSA e batteri. Si è riscontrato inoltre che i batteri trattati non sviluppano alcuna resistenza al fine di rendere il miele di manuka, inefficace.  Questo non è certamente un elenco esaustivo di antibiotici naturali, ma un grande inizio per cominciare a curarsi naturalmente. tra glia ntibiotici naturali puoi includere anche funghi reishi, pau d’arco, estratto di foglie di ulivo, chiodi di garofano, curcuma e persino…. limoni.

Fonte: Medi Magazine

Le Malattie Moderne